Otto, Autobiografia di un orsacchiotto - Tomi Ungerer

Acquistalo su Amazon

Il giorno in cui mi ritrovai nella vetrina di un rigattiere, dissi a me stesso: “Sei diventato vecchio, caro Otto!”

Parliamo del libro di Tomi Ungerer

Otto, Autobiografia di un orsacchiotto è un libro scritto da Tomi Ungerer edito dalla casa editrice Mondadori per la collana Oscar Junior. Le illustrazioni sono dello stesso autore e devo ammettere che alcune di esse sono davvero molto toccanti. Ben presto, capirete il perché.

La storia è quella di un orsacchiotto un po' speciale, nato in una piccola fabbrica della Germania. Un orsetto che, nella sua vita, ne ha viste delle belle e che decide di raccontare la sua storia in prima persona.

Tutto ha inizio per il compleanno di un bambino, il piccolo David, al quale viene regalato proprio lui, Otto.

David non è una bambino come gli altri, lui è un po' speciale, come speciale è la famiglia in cui vive. Tutti, infatti, portano un stella di panno gialla appuntata sul petto come segno di riconoscimento. Tutti gli ebrei devono portarne una.

Ecco che ha inizio la stupenda storia di amicizia tra il piccolo David e Otto l'orsacchiotto. Una storia che ben presto subirà degli scossoni, a causa della guerra, a causa dei bombardmaenti continui, a causa dei tedeschi che non amano gli ebrei... proprio come David.

I bombardamenti aerei fanno paura a tutti, grandi compresi e... figuriamoci quanta paura debbano fare ai piccoli e soprattutto ad Otto! I bombardamenti sono l'inizio della guerra e in breve tutto viene distrutto e ridotto in macerie.

Anche la vita del piccolo orsetto di pezza Otto, appesa ad un filo come lo è quella di tutti gli ebrei, subiasce degli scossoni... Otto si perderà in mezzo alla macerie.

Come farà Otto senza il suo David?

Un libro, quello di Ungerer, che analizza la guerra vista con gli occhi di un piccolo orsetto di peluche. Un orsetto che ha tanti ricordi, tanti quanti sono gli anni che lo separano dal suo David.

Da leggere a partire dai sette anni :)

Chi è Tomi Ungerer?

Tomi Ungerer è uno scrittore e illustratore francese nato a Strasburgo il 28 novembre 1931. Conosciuto in tutto il mondo per i suoi libri per l'infanzia ha ricevuto il Premio Hans Christian Andersen come migliore illustratore, nel 1998 e in seguito, nel 2002, come miglior autore.

Ha pubblicato oltre 140 libri che vanno dai suoi libri di bambini molto amati alle sue opere per adulti. È famoso per la sua meravigliosa satira sociale e per i suoi aforismi spiritosi e varia dal fantastico all'autobiografico.

La sua carriera ha anche coinvolto la progettazione architettonica, l'invenzione, la pubblicità e la scultura.

Molto famoso per le sue campagne pubblicitarie e per i manifesti politici contro la guerra del Vietnam e l'ingiustizia razziale. Il suo impegno politico continua fino ad oggi nelle campagne contro il razzismo e il fascismo, per il disarmo nucleare, l'ecologia e numerose cause umanitarie, tra cui importanti campagne per l'integrazione europea e in particolare per le relazioni franco-tedesche.

Nel 2003 il Consiglio d'Europa ha scelto Tomi Ungerer come primo Ambasciatore per l'infanzia e l'istruzione e nel 2007 il Museo Tomi Ungerer a Strasburgo ha aperto le sue porte al pubblico e da allora è stato votato come uno dei 10 migliori musei in Europa dal Consiglio d'Europa.

Notizie dal web

Ecco qui il link diretto al sito personale dell'autore e illustratore francese Tomi Ungerer. Visitatelo, è molto interessante: http://www.tomiungerer.com/

Buona Giornata della Memoria a tutti e a presto con Gomitoliamo Blog!